IL CREN

Il lavoro al Cren prevede oltre all’intervento terapeutico sui bambini anche uno  educativo sulle madri. L’attività del CREN richiede il lavoro di medici, infermieri e personale specializzato in tema di nutrizione.
Occorre specificare che spesso in Burkina la malnutrizione non è causata solo dalla difficoltà di reperire il cibo, ma anche dall’incapacità di utilizzare correttamente le risorse disponibili. L’agricoltura burkinabè è di sussistenza, strettamente legata alla stagionalità, priva di tecnologie che colmino le carenze determinate da un territorio e da un clima spesso ostili.

L’abitudine è a consumare i prodotti del raccolto che la terra offre nel momento in cui essi sono disponibili e finchè le scorte lo consentono. Ne consegue un’alimentazione ripetitiva, poco varia, dove risulta comune la totale assenza di determinate sostanze per lunghi periodi.
La povertà di mezzi limita molto l’assunzione di proteine di origine animale e di alcune vitamine fondamentali per lo sviluppo. Inoltre la contaminazione alimentare causata da agenti microbici, metalli pesanti e insetticidi, nonché le difficoltà di conservazione, sono un grave ostacolo al miglioramento. Sono infatti piuttosto comuni le malattie che si trasmettono attraverso gli alimenti e i bambini ne sono le prime vittime. Perdita di peso e deperimento provocati dalla diarrea portano infatti ad alti livelli di mortalità infantile.Il CREN accoglie ogni anno circa 400 bambini, insieme alle loro mamme

Con 80 € puoi consentire vitto, cure e assistenza per un bambino e la sua mamma all’interno del Centro, Con 20€ puoi acquistare un sacco di cereali