5 X 1000

Logo Oasis

 

UN AIUTO DOVE C'E' BISOGNO
Nella prossima dichiarazione dei redditi firma per Oasis Enzo Missoni nell'apposita casella della dichiarazione dei redditi o sul CUD

Basta poco per aiutare i nostri piccoli amici.

GRAZIE

La scuola

La scuola

Il Centro ospita la scuola primaria Madre Teresa con 6 classi di circa 30 bambini.

La scelta di ospitare un “piccolo” numero di studenti (nella savana le classi arrivano a 100 alunni) ha permesso di ottenere ottimi risultati dal punto di vista didattico.

Da quest’anno le classi ospiteranno solo bambini orfani in modo da garantire anche a loro un’istruzione di qualità.

Con 80€ puoi pagare lo stipendio mensile di un insegnante

Con 15€ puoi garantire il materiale didattico per un alunno

Un Orto per la Vita

Un Orto per la Vita

La produzione di ortaggi e piante da vivaio è un’attività sicura ed in grado di creare lavoro per le donne ospiti del centro durante il periodo di cura dei bambini, ma soprattutto in grado di creare un reddito ad alcuni giovani che gravitano intorno alla struttura.Il progetto mira a rafforzare le capacità operative e organizzative agricole già patrimonio della cultura burkinabè, attraverso la formazione e l'acquisizione di adeguate attrezzature da giardinaggio. Questo intervento promuoverà l’ottimizzazione di alcune colture, garantirà il miglioramento della qualità della nutrizione dei bambini e degli anziani e, in ultima analisi, la creazione di entrate consistenti per i beneficiari.L'eccedenza sarà venduta infatti sul mercato locale o trasformato per amici e turisti che visitano regolarmente il centro. Il reddito supplementare così generato servirà e sarà parzialmente investito per diversificare e ampliare le attività. Ortaggi e piante saranno prodotti regolarmente per assicurare la continuità del progetto.

 

IMMAGINE UNO

IMMAGINE DUE

IMMAGINE TRE 

 

Area di intervento del Progetto

Terreni interni al Centro Oasis, recintati e dotati di pozzi per l’irrigazione. Solo in un secondo momento si procederà a valutare l’intervento anche sui terreni di proprietà esterni al Centro, attualmente parzialmente coltivati a miglio.La creazione di orti è un’attività generatrice di reddito per i giovani e donne dei villaggi in grado di aumentare l’economia locale ed arginare l’esodo rurale dei giovani verso le città, attratti dalla modernità e dalla necessità di soddisfare i bisogni delle loro famiglie, ma che spesso crea solo situazioni di degrado e povertà. La terra può diventare quindi l’occasione ed il mezzo attraverso il quale dare dignità ed opportunità ai ragazzi dei villaggiVogliamo partire dal Centro perché abbiamo terra a disposizione ed abbiamo inoltre la necessità di garantire generi alimentari ai nostri bambini ed ai nostri nonni. Il progetto degli orti permetterà infatti di garantire la fornitura di verdura e ortaggi ai bambini del Cren e agli anziani del villaggio interno.Dopo Il primo intervento saremo in grado di valutare le potenzialità presenti e pensare a futuri sviluppi esterni.Il progetto prevede l’invio in loco di un agronomo italiano, esperto in progetti in Africa Occidentale e con esperienza, per formare i giovani, garantire la continuità del progetto e valutare interventi sul campo e colture da impiantare.Inizialmente gli orti potranno essere irrigati con gli impianti esistenti, che saranno da modificare per le nuove esigenze.

 

"Con il tuo contributo di 10 € puoi acquistare moralmente un metro quadro di terreno da adibire ad orto. Riceverai il certificato di proprietà e potrai essere attore i prima persona di un progetto di sviluppo."

 

 

 

CREN

IL CREN

Il lavoro al Cren prevede oltre all’intervento terapeutico sui bambini anche uno  educativo sulle madri. L’attività del CREN richiede il lavoro di medici, infermieri e personale specializzato in tema di nutrizione.
Occorre specificare che spesso in Burkina la malnutrizione non è causata solo dalla difficoltà di reperire il cibo, ma anche dall’incapacità di utilizzare correttamente le risorse disponibili. L’agricoltura burkinabè è di sussistenza, strettamente legata alla stagionalità, priva di tecnologie che colmino le carenze determinate da un territorio e da un clima spesso ostili.

L’abitudine è a consumare i prodotti del raccolto che la terra offre nel momento in cui essi sono disponibili e finchè le scorte lo consentono. Ne consegue un’alimentazione ripetitiva, poco varia, dove risulta comune la totale assenza di determinate sostanze per lunghi periodi.
La povertà di mezzi limita molto l’assunzione di proteine di origine animale e di alcune vitamine fondamentali per lo sviluppo. Inoltre la contaminazione alimentare causata da agenti microbici, metalli pesanti e insetticidi, nonché le difficoltà di conservazione, sono un grave ostacolo al miglioramento. Sono infatti piuttosto comuni le malattie che si trasmettono attraverso gli alimenti e i bambini ne sono le prime vittime. Perdita di peso e deperimento provocati dalla diarrea portano infatti ad alti livelli di mortalità infantile.Il CREN accoglie ogni anno circa 400 bambini, insieme alle loro mamme

Con 80 € puoi consentire vitto, cure e assistenza per un bambino e la sua mamma all’interno del Centro, Con 20€ puoi acquistare un sacco di cereali

ADOZIONI

L’Associazione Oasis Enzo Missoni attraverso il centro “Oasis J.B”in Burkina Faso  assiste oltre 1500 bambini, fornendo loro aiuto alimentare, sanitario e scolastico. I costi per l’assistenza sono notevoli ed è per questo che da circa 10 anni viene proposta, a sostegno di questi bambini, l’adozione a distanza

Non si tratta di una vera e propria adozione, in senso giuridico. Oasis Enzo Missoni propone infatti di sostenere nel paese d’origine i bambini seguiti dal centro .

Attraverso l’adozione di un bambino non ci si limita a sostenere il minore, ma si partecipa attivamente al sostegno dell’intera comunità nella quale è inserito. Infatti la famiglia del bambino riceverà un aiuto concreto per la sua crescita ed istruzione (spese mediche, iscrizione scolastica, cibo…..), ma contemporaneamente i contributi ricevuti permetteranno al Centro Oasis di avviare progetti di sviluppo locali

Parte dei contributi versati vengono infatti utilizzati per realizzare interventi sociali. In questi anni sono stati realizzati aule scolastiche, pozzi , corsi di formazione rivolti alle donne, allargando così i benefici ad un numero maggiore di persone.

L’impegno economico richiesto per garantire ad un minore istruzione, alimentazione e assistenza sanitaria, è di almeno 17 Euro al mese (200 all’anno).

 

Il sostenitore riceverà e la famiglia “affidataria” riceverànno una foto ed alcune notizie sul bambino (nome, data di nascita, villaggio o quanto altro in nostro possesso).Inoltre saranno inviate informazioni sull’andamento del centro Oasis,  e, periodicamente, una foto del bambino sostenuto . Se si vuole è possibile comunicare direttamente tramite lettera con il bambino o con chi si occupa di lui nel paese, oppure telefonicamente…(se non avete problemi di costi!!) con il missionario.

Spesso in occasioni di viaggi di alcuni volontari i bambini vengono incontrati. Quindi sarà possibile che le notizie siano maggiori.

E’ fattibile incontrare direttamente il bambino nel paese. Il viaggio è sicuramente un’esperienza molto forte che presuppone una certa preparazione, ma non presenta notevoli difficoltà.

 

Il sostegno a distanza consente di conoscere realtà e culture diverse e di entrare in contatto con un mondo lontano con tradizioni differenti dalle nostre che possono aiutarci a percorrere la strade dell’amicizia e della solidarietà tra i popoli. Ci chiama ad essere protagonisti attivi del gesto solidale e a impegnarci in prima persona

Ci stimolando un atteggiamento critico verso il consumismo e attento agli sprechi del superfluo;

diventa apertura all'altro, attenzione ai suoi bisogni, condivisione in spirito di totale gratuità.

Nel mondo ormai globalizzato non è possibile rimanere indifferenti di fronte alle disparità tra Nord e Sud del mondo. Ognuno di noi deve sentirsi coinvolto in una più giusta ripartizione dei beni e delle risorse del pianeta.

Ogni individuo è chiamato ad essere protagonista dello sviluppo della più ampia comunità mondiale. Non si può demandare ai”potenti”il compito di abbattere la piaga della povertà e della fame

L’Adozione a Distanza può essere una via maestra ed accessibile a tutti per entrare a far parte della grande Famiglia Umana e diventare vero artefice di solidarietà e sviluppo.

Ogni bambino del mondo ha diritto al Futuro

Chi può adottare

L’adozione può essere effettuata da chiunque:una persona, un gruppo, una classe, un’associazione. Nel caso di gruppi si chiede il nominativo di un referente per comunicazioni , invio di materiali e versamenti.

Come avviene l’adozione

Attraverso il versamento della quota annuale in un’unica soluzione o in più rate .
Il versamento può essere fatto direttamente a Oasis Enzo Missoni Onlus utilizzando il conto corrente dell’associazione: ccp 8345169

 

Durata dell’adozione

La durata dell’adozione varia in base all’età del bambino. Indicativamente si tende a farla coincidere con la fine del corso di studi, ma questa può variare da caso in caso.